Home | Come donare | Contattaci


Consulta l'ultima Newsletter

Dicembre 2013
Progetto sociale

Il Club delle donne
E' stata incoraggiata la costituzione di un club formato dalle donne del comprensorio. Questo gruppo di donne si aiutano reciprocamente per migliorare la loro abilità nella produzione di manufatti per la propria famiglia o per la vendita. La nostra organizzazione ha una funzione di stimolo e di coordinamento fornendo un locale per le loro riunioni e piccoli prestiti per l'acquisto dei materiali necessari.

I pozzi nei villaggi
Sei sono i pozzi sino ad oggi attivati per dare acqua potabile in altrettanti villaggi. Ogni pozzo dà acqua potabile a 150/200 famiglie e salva molti bambini dalle infezioni intestinali che sono una delle principali cause di morte infantile. L'attivazione di un pozzo costa € 6.000

La fattoria
Tesa a produrre reddito attraverso coltivazioni e allevamenti di animali. E' molto importante l'utilizzo di terreni da parte degli studenti della scuola che imparano a coltivare e già producono il fabbisogno di mais e soia per la refezione della scuola. Un area del terreno disponibile è dedicata alla coltivazione di verdure da parte delle varie classi che entrano in competizione per avere il miglior orto.

Gli ambulatori nei villaggi
In alcuni villaggi sono stati costruiti dei locali dove le infermiere della clinica mobile possano svolgere le loro visite e prestare le cure.. L'intervento consiste nel fornire al villaggio il cemento, le lastre per la copertura ed i serramenti. La produzione di mattoni e la costruzione del manufatto sono compito degli abitanti del villaggio.

Programma di prevenzione e cura HIV/AIDS
Il problema HIV/AIDS deve essere affrontato con una visione globale del problema. La consapevolezza, l'educazione, la prevenzione, l'analisi, la cura, l'assistenza psicologica e morale nonchè la cura degli orfani sono i principali aspetti da affrontare, con una visione globale, se si vuole intervenire e lottare contro questa epidemia. Questo programma sta subendo una forte accelerazione con il progetto di distribuzione dei farmaci antoretrovirali iniziato nel 2009. Da segnalare una recente iniziativa che ha portato alla creazione di un gruppo, per il momento di 25 persone, sieropositive che: "vogliono vivere positivamente la loro situazione". Si riuniscono tutti i gioved$igrave; nei nostri locali e producono manufatti che poi vendono mettendo il ricavato in un fondo comune da utilizzare nel caso qualcuno di loro avesse bisogno di sostenere costi di trasporto per sottoporsi a delle cure o altre spese d'emergenza.

L'aiuto alimentare
Al di là dal soccorrere i bisognosi nei momenti di carestia o di particolare bisogno, abbiamo assegnato dei terreni agli abitanti del luogo perchè vengano da loro coltivati sotto la nostra guida e aiuto. Così abbiamo un lotto assegnato ai lavoratori dell'ospedale, ai volontari dell'assistenza a domicilio ecc. Un discorso a parte è quello dei ragazzi della scuola che imparano a coltivare prodotti che servono per la loro mensa della scuola.

Case per i dipendenti
La casa è uno dei problemi principali per la gente povera. Con l'aiuto delle persone interessate che collaborano con il loro lavoro (produzione mattoni e manovalanza) si stanno costruendo abitazioni dando la precedenza a nostri dipendenti.

Il Sostegno a Distanza
Potremmo considerare tutti gli oltre 500 bambini-ragazzi della scuola facenti parte di quaesto progetto perché li educhiamo, li nutriamo e li vestiamo. Ma oltre a questi abbiamo identificato 50 bambini particolarmente bisognosi che abitano nel nostro comprensorio ma troppo lontani per venire alla nostra scuola. Sono attualmente 50 bambini/e assistiti da specifici benefattori che seguono la vita di questi loro assistiti. Il costo annuo per ogni bambino è di 360.

Il Mulino per la farina
E' in funzione un mulino per macinare il mais e le persone, pagando un giusto compenso, si recano al mulino per macinare la loro farina.

Il laboratorio-scuola di falegnameria
Un'altra tessera per la creazione di "Lukamantano Village" è stata la costruzione del laboratorio-scuola di falegnameria con le macchine donate dal sig. Costantino Sana. I primi lavori sono stati la produzione di scafali, banchi e tavoli per la scuola per poi passare a cassettiere, letti e sedie per clienti esterni. L'obiettivo è quello di avere una produzione di prima qualità per fare concorrenza alla importazione. Con l'approvazione degli uffici competenti, sono entrati in organico i primi 4 studenti. Questo dell'addestramento di giovani è un punto fondamentale perchè: se con la nostra scuola diamo un preparazione di base, dobbiamo anche pensare al futuro di questi ragazzi e se per alcuni meritevoli possiamo assicurare la prosecuzione degli studi con dei contributi o borse di studio, per altri dobbiamo dare una capacità professionale. Le scuole di agricoltura, falegnameria e sartoria hanno questa finalità

 
PAMO onlus seguici su  right